Post

Dissolvere il conflitto

Immagine
di Dott.ssa Concetta Pedron, Psicologa e Psicoterapeuta link JOBOKMAGAZINE https://magazine.jobok.eu/d.php?n=16

Cosa si aspettano da noi la società, la famiglia, gli affetti? 
La distinzione tra bene e male, che da bambini ci viene trasmessa come competenza di vita, segna il nostro successo nelle relazioni, nel lavoro, ci integra negli ambienti e nei contesti sociali di appartenenza.
E quanto ha a che fare il “fuori” col “dentro”? 
Il bene e il male sono così distinti e distinguibili? E aspettative, limiti esterni, in che misura sono anche interni? Quando la non integrazione tra aspetti inconciliabili di noi stessi ci fa sentire come pezzi di un puzzle che non combaciano, il conflitto è insanabile e dilania atrocemente. Posso essere un bravo studente/lavoratore se di tanto in tanto rimando a domani e mi perdo nell'ozio? 
Posso essere una persona amabile anche se ho tradito il mio partner? 
Posso essere un buon genitore ed essere avaro nei confronti dei miei figli o invidiare la loro felic…

Relazione genitore bambino - Intervista a Maria Rosaria Gilio, Psicoterapeuta

Immagine
Sanit  - 6 lug 2011 www.youtube.com/watch?v=v6evdE2IOq4 Relazione genitore bambino- Intervista a Maria Rosaria Gilio, Psicoterapeuta Nel processo evolutivo di un bambino, il distacco dalle figure di accudimento è uno dei passaggi più importanti e non privo di sofferenza sia per il figlio che per i genitori. Da una fase di totale dipendenza  il bambino passa gradualmente ad una fase di maggiore autonomia cambiando anche la percezione di se stesso nella relazione con la madre o con chi se ne prende cura. Il bambino che comincia a sentirsi separato dalla madre, se sostenuto da quest’ultima, comincia ad esplorare il mondo esterno pur sapendo di poter contare su una “base sicura” a cui far sempre ritorno. Compito della figura di accudimento è quello di incoraggiare l’esplorazione e la crescita del figlio, rimanendo in una posizione di accoglienza nel momento del bisogno.

Come mai ...

Immagine
Come mai è normale che anche il medico vada dal medico, che lo sportivo, anche il più bravo, abbia il suo coach, che il sacerdote abbia il suo confessore, che ogni lavoratore esperto abbia necessità di una periodica formazione....
ma ...non è mai normale parlare con un esperto della nostra "attività" più importante : noi stessi


Centro di ascolto tel. 333 3544959  centroascoltotrefontane@gmail-com SERVIZIO di SOSTEGNO  ORIENTAMENTO E INFORMAZIONE Primo incontro gratuito di consulenza

Quando qualcuno ti ascolta

Immagine
Quando qualcuno ti ascolta davvero  senza giudicarti, senza cercare di prendersi la responsabilità per te, senza cercare di plasmarti,  ti senti tremendamente bene Quando sei stato ascoltato e udito, sei in grado di percepire il tuo mondo in modo nuovo e andare avanti.   Carl Rogers