Post

Infedeltà: chi è il traditore e chi il tradito?

Immagine
Infedeltà: il tradimento nella coppia parte 2 Laura Maresca - Psicologa Romahttp://www.marescalaura.it/2018/11/19/infedelta-il-tradimento-nella-coppia-parte-2/#more-1793Nell’articolo precedente ho parlato dei vari tipi di tradimento, dando risalto al fatto che il tradimento non è altro che un sintomo: il sintomo che nella coppia qualcosa non ha funzionato, si è creata una distanza tra i partner che viene colmata da altro: donne/uomini, lavoro, figli, ecc… 

Se guardiamo al tradimento come sintomo di malessere allora cambia la prospettiva con la quale guardiamo anche al traditore e al tradito.Chi è il traditore e chi il tradito?
Due protagonisti di questo dramma: traditore e tradito. Nell’immaginario comune il traditore è il cattivo della storia, mentre il tradito è la vittima. Siamo proprio sicuri che sia così? Carotenuto scrive: “la via del traditore e del tradito si rivela sempre la stessa: il tradito merita di essere tradito e il traditore è costretto a tradire” . Il tradimento non è…

LINEE D’ENERGIA: EMOZIONI, RESPIRO E POSTURA

Immagine
Ognuno di noi ha, almeno una volta, utilizzato il termine energia per riferirsi al proprio stato.  Il comportamento umano in tutti i suoi aspetti: fisici, psicologici, affettivi, emotivi e relazionali è condizionato in modo significativo dal sentirsipienidi energia  (carichi)o privi di energia  (scarichi).
Una condizione energetica psicofisiologica debole si traduce in senso di stanchezza, apatia, perdita di vitalità, difficoltà a reagire o a fare;la condizione contraria invece ci fornisce  un atteggiamento propositivo, creativo, interesse, entusiasmo, capacità di resilienza.
Al respiro è connessa la varietà delle emozioni che viviamo, gli stati emozionali modificano la frequenza e la profondità del respiroa tal punto che è possibile individuare differenti  modi di respirare collegati ad alcuni stati d'animo. La respirazione è l’attività vitale per eccellenza, caratterizzata da una serie di processi fisiologici, psichici ed energetici, la cui qualità influenza il nostromodo di pensar…

L'ENERGIA DIROMPENTE: IL BISOGNO DI FAR RUMORE

Immagine
Bambini e ragazzi troppo spesso diagnosticati iperattivi nascondono a volte un'intelligenza poco stimolata, si annoiano, soffrono se rigidamente costretti a limitare i loro spazi, a stare nella regola, chiedono un contatto che passa per il corpo, la fisicità, il movimento, molto spesso in una modalità che per genitori e insegnanti risulta faticosa, frustrante, fuori dagli schemi educativi abituali. La sfida è superare le difficoltà reciproche facendo leva sulle risorse e sulle potenzialità del bambino, in una relazione positiva con l'adulto e i pari, tutta da costruire. Un'energia vitale dunque ben lungi dall'essere repressa, bensì canalizzata affinché possa esprimersi in maniera sana e funzionale, perché il bambino possa non sentirsi “fastidioso”, ma scoprire la sua individualità e l'apporto unico che può dare nei contesti di cui fa parte. Il livello di capacità di produrre e consumare dinamicamente energia è uno degli aspetti fondamentali della personalità umana…

Un solo tipo di tradimento o ne esistono molti?

Immagine
....Quando si parla di tradimento si pensa sempre ad una relazione sessuale extraconiugale. In realtà tutto ciò che si inserisce tra i componenti della coppia, allontanando i partner, può essere considerato tradimento: parliamo quindi di relazioni sessuali, relazioni parallele, lavoro, figli, famiglia di origine, ideali, aspettative…
Ma allora, considerando il tradimento tutto ciò che si frappone in una coppia, il tradimento avrà un solo motivo o tanti motivi? I motivi che spingono a tradire possono essere infiniti, come le coppie: inguaribile curiosità, abitudine, desideri insoddisfatti, bisogno di essere liberi, antidoto contro il sentirsi in trappola, vendetta, un amore stanco, desiderio fisico, ribellione per i limiti, medicina per curare un rapporto…  Dott.ssa Laura Maresca
http://www.marescalaura.it/2018/10/20/tradimento-nella-coppia-parte-1/

Dissolvere il conflitto

Immagine
di Dott.ssa Concetta Pedron, Psicologa e Psicoterapeuta link JOBOKMAGAZINE https://magazine.jobok.eu/d.php?n=16

Cosa si aspettano da noi la società, la famiglia, gli affetti? 
La distinzione tra bene e male, che da bambini ci viene trasmessa come competenza di vita, segna il nostro successo nelle relazioni, nel lavoro, ci integra negli ambienti e nei contesti sociali di appartenenza.
E quanto ha a che fare il “fuori” col “dentro”? 
Il bene e il male sono così distinti e distinguibili? E aspettative, limiti esterni, in che misura sono anche interni? Quando la non integrazione tra aspetti inconciliabili di noi stessi ci fa sentire come pezzi di un puzzle che non combaciano, il conflitto è insanabile e dilania atrocemente. Posso essere un bravo studente/lavoratore se di tanto in tanto rimando a domani e mi perdo nell'ozio? 
Posso essere una persona amabile anche se ho tradito il mio partner? 
Posso essere un buon genitore ed essere avaro nei confronti dei miei figli o invidiare la loro felic…

Relazione genitore bambino - Intervista a Maria Rosaria Gilio, Psicoterapeuta

Immagine
Sanit  - 6 lug 2011 www.youtube.com/watch?v=v6evdE2IOq4 Relazione genitore bambino- Intervista a Maria Rosaria Gilio, Psicoterapeuta Nel processo evolutivo di un bambino, il distacco dalle figure di accudimento è uno dei passaggi più importanti e non privo di sofferenza sia per il figlio che per i genitori. Da una fase di totale dipendenza  il bambino passa gradualmente ad una fase di maggiore autonomia cambiando anche la percezione di se stesso nella relazione con la madre o con chi se ne prende cura. Il bambino che comincia a sentirsi separato dalla madre, se sostenuto da quest’ultima, comincia ad esplorare il mondo esterno pur sapendo di poter contare su una “base sicura” a cui far sempre ritorno. Compito della figura di accudimento è quello di incoraggiare l’esplorazione e la crescita del figlio, rimanendo in una posizione di accoglienza nel momento del bisogno.

Come mai ...

Immagine
Come mai è normale che anche il medico vada dal medico, che lo sportivo, anche il più bravo, abbia il suo coach, che il sacerdote abbia il suo confessore, che ogni lavoratore esperto abbia necessità di una periodica formazione....
ma ...non è mai normale parlare con un esperto della nostra "attività" più importante : noi stessi


Centro di ascolto tel. 333 3544959  centroascoltotrefontane@gmail-com SERVIZIO di SOSTEGNO  ORIENTAMENTO E INFORMAZIONE Primo incontro gratuito di consulenza